Tecnologia

Sicurezza sul lavoro: come ridurre il rischio di incidenti

sicurezza lavoro

Molto è stato fatto per la sicurezza sul lavoro anche in ambito legislativo, eppure gli incidenti e le morti sul lavoro continuano a far registrare nel nostro Paese numeri elevati. Secondo i dati ISTAT, tra il 2016 e il 2020 è stata registrata una media di 630000 denunce di infortunio sul lavoro all’anno di cui ben l’85% sul luogo di lavoro. Per quanto riguarda le morti bianche, di tutti gli incidenti registrati, lo 0,2% è stato mortale. Tra i lavoratori più a rischio troviamo quelli che lavorano nell’edilizia, nei magazzini, nel settore dei trasporti e nell’industria metalmeccanica.

Questi dati ci fanno capire quanto sia importante non pendere sottogamba la situazione e intervenire al fine di ridurre in modo concreto l’incidenza degli incidenti sul lavoro. Dopotutto, oltre a essere un diritto di ogni lavoratore poter operare in un ambiente sicuro e in condizioni che non ne mettano a rischio l’incolumità, ridurre gli incidenti risulta vantaggioso anche per i datori di lavoro. Incidenti e morti possono incidere negativamente sulle finanze di un’azienda molto più di quanto non facciano gli interventi richiesti per creare situazioni di lavoro sicure. Dalla frequentazione del corso sicurezza online all’utilizzo dei dispositivi di protezione più adatti al tipo di mansione che si è chiamati a svolgere, ecco come rendere l’ambiente di lavoro più sicuro e ridurre il rischio di incidenti.

I corsi sulla sicurezza in azienda

Il primo passo per rendere l’ambiente di lavoro più sicuro riguarda la formazione sulla sicurezza. I corsi di formazione e aggiornamento sulla sicurezza in ambito aziendale sono stati resi obbligati dalla legge 81/2008, la quale prevede che i datori di lavori facciano seguire ai propri dipendenti dei corsi specifici, in presenza oppure online, che li aiutino ad acquisire nozioni e competenze fondamentali per svolgere le proprie mansioni in modo corretto, evitando di mettere a rischio la propria o l’altrui incolumità.

Creare un luogo di lavoro ordinato e pulito

La pulizia e l’ordine sul luogo di lavoro sono molto importanti e possono ridurre gli incidenti causati dalla presenza di attrezzature lasciate in luoghi inappropriati. Ricordiamoci inoltre che, seppure alcune categorie di lavoratori siano più a rischio, anche chi lavora in un ufficio può essere vittima di infortunio. Fili della luce che passano in mezzo alla stanza, scaffali con spigoli acuminati posizionati troppo in basso, oggetti lasciati sul pavimento, possono causare cadute, contusioni o ferite anche gravi.

Utilizzare i dispositivi di protezione

Uno dei modi più efficaci per ridurre il numero di incidenti consiste nell’indossare i giusti dispositivi di protezione individuale. Questa precauzione dovrebbe essere presa dagli stessi dipendenti, ma, laddove questi se ne dimentichino, il responsabile della sicurezza oppure lo stesso datore di lavoro dovrebbero imporre l’obbligo di indossarli quando si svolgono determinate mansioni o si utilizzano prodotti particolari.

Tra questi rientrano ad esempio le scarpe antinfortunistiche, gli occhiali protettivi, i guanti e gli elmetti, ma anche le imbragature, i capi ignifughi e, più in generale, tutti quei DPI che permettono di preservare la persona agenti chimici, cadute, rischi elettrici e via dicendo.

Controllare i macchinari e sostituire quelli vecchi o danneggiati

Tra le azioni che possono ridurre gli incidenti sul lavoro rientra anche il controllo periodico dei macchinari. Che si tratti di muletti, macchinari industriali o di semplici computer, è molto importante assicurarsi del loro corretto funzionamento. Nel caso in cui fossero molto vecchi, è sempre preferibile sostituirli con macchinari nuovi e moderni. In caso di guasti è fondamentale intervenire prontamente e, se il loro utilizzo potrebbe mettere a rischio l’incolumità di un lavoratore o di soggetti terzi, bisogna evitare che vengano utilizzati fino a quando non saranno stati riparati o sostituiti.

Informazioni su Micheal Long