PMI Dome

L’informatica a supporto del risparmio idrico: i2O

ven 15 ottobre 2010 • Categoria: Ambiente&Tecnologia


Uno dei problemi di cui più si discute negli ultimi anni è la probabile carenza futura di acque dolci e potabili a cui l’umanità sta andando incontro.

Infatti, molti economisti e sociologi sostengono che nei prossimi decenni la penuria di acqua destinata agli usi umani potrebbe portare ad un’impennata dei costi, a tal punto che l’acqua potrebbe diventare il futuro oro nero, sulla cui mancanza si potrebbero combattere anche guerre intestine, come in passato è già accaduto per il petrolio.

Molte associazioni internazionali e studiosi sono già all’opera per evitare che queste visioni apocalittiche possano tramutarsi in realtà e da queste consapevolezze sono nate negli ultimi anni dei movimenti di sensibilizzazione destinati ai cittadini dei paesi industrializzati, per educarli ad un corretto risparmio idrico.

Si chiede dunque a tutti un minimo di impegno, limitando il tempo trascorso in doccia con l’acqua corrente, limitando le lavatrici, chiudendo i rubinetti mentre si insaponano le mani e via discorrendo.

C’è chi però ha notato che molto spesso lo spreco dell’acqua deriva non solo dalle cattive abitudini delle persone, ma anche da uno stato indecente nel quale versano gli acquedotti delle città del mondo.

Si rende dunque necessaria una ristrutturazione delle strutture idriche, in modo da ottimizzare già a monte il problema degli sprechi.

Molti studiosi si sono chiesti se l’informatica e le tecnologie in generale potessero aiutare le amministrazioni a migliorare la gestione degli acquedotti civici. La risposta che si è ottenuta è i2O, una rete intelligente per il controllo dei sistemi acquiferi, che ha già permesso un risparmio medio di circa 50 mila litri di acqua al giorno, nella dozzina di città britanniche nelle quali i2O è già stato installato.

i2O

Come funziona i2O? Per scoprirlo è sufficiente superare il salto…



>>Continua a leggere "L’informatica a supporto del risparmio idrico: i2O"

Vote for articles fresher than 21 days!
L'attuale gradimento: 2.67 of 5, 6 vote(s) 3604 hits

SMAVNET: robot volanti come provider GSM e Wi-Fi

ven 01 ottobre 2010 • Categoria: Innovazione


Nelle aree disastrate, colpite da cataclismi naturali, uno dei problemi principali per i soccorritori è la mancanza di sistemi di comunicazioni, a causa dei malfunzionamenti che colpiscono le linee terrestri ed i ripetitori di segnali aerei. In queste condizioni, diviene più complicata ogni operazione di intervento, rallentata ovviamente dalla difficoltà di approntare ponti radio d’emergenza per garantire comunque un minimo di comunicabilità.

Per ovviare a questa situazione, il Laboratorio di Sistemi Intelligenti dell’EPFL svizzero ha sviluppato SMAVNET (acronimo di Swarming Micro Air Vehicle Network): si tratta di un gruppo di dieci robot volanti che muovendosi secondo le logiche degli algoritmi costruiti secondo la teoria dello sciame intelligente (noti anche come algoritmi di swarm) sono in grado di creare nell’area che sorvolano delle reti di comunicazioni d’emergenza, offendo così una copertura temporanea per i segnali GSM e Wi-Fi.

Smavnet

In questo modo, sulla zona nella quale i robot vengono fatti volare si creano delle network ad hoc, che permettono ai soccorritori di utilizzare i loro telefoni, i computer e qualsiasi altro dispositivo che possa essere utile alle operazioni di pronto intervento.

Gli algoritmi ed i sensori con i quali costruiti permettono agli SMAVNET di distribuirsi in cielo, favorendo l’emersione di un comportamento di gruppo, rispetto al comportamento del singolo robot, che anzi viene influenzato dal movimento degli altri robot.

I robot sono leggeri, poco costosi e possono essere dotati di moduli radio che garantiscano una copertura a medio ed a lungo raggio.

Anche l’uso e l’interazione con l’uomo sono stati progettati per essere il più semplice possibile, alla portata anche di personale non tecnico e non esperto. Infatti, per utilizzarli è sufficiente librarli nell’aria, come si farebbe con un aeroplanino di carta.

Per vedere un video che ritrae gli SMAVNET in azione e scoprire le caratteristiche tecniche di questi robot volanti, superate il salto, con un semplice clic…


>>Continua a leggere "SMAVNET: robot volanti come provider GSM e Wi-Fi"

Vote for articles fresher than 21 days!
L'attuale gradimento: 3 of 5, 15 vote(s) 3776 hits

Samsung Galaxy Tab: ecco le applicazioni domotiche

mar 28 settembre 2010 • Categoria: Casa Intelligente


Pochi giorni fa, sempre su questo blog, la redazione vi ha proposto un particolare case per iPad, il Crestron iPanel, che permetteva di usare il tablet di casa Apple per controllare le apparecchiature intelligenti installate in una casa domotica.

Ebbene, sembra proprio che l’estenuante lotta fra il melatab ed il Galaxy Tablet di Samsung dovrà combattersi anche su questo terrenno: infatti, la Samsung ha presentato ufficialmente Home Watcher, un’applicazione realizzata per il Galaxy che permetterà ai possessori del tablet di controllare i dispositivi presenti nell’abitazione.

Samsung Galaxy Tab Home Watcher, applicazione domotica

In questo caso, dunque, non c’è bisogno di un adattatore che indirizzi l’uso del tablet in senso domotico, come accade per il Crestron, ma è il Galaxy stesso che si occupa di comunicare con i dispositivi intelligenti.

La dimostrazione, della quale è possibile vedere un video subito dopo il salto, ha messo in chiara evidenza la valenza sul mercato che assumerebbe Samsung  in caso di effettiva commercializzazione di questa applicazione: infatti, a differenza di Apple, Samsung possiede una vasta produzione su larga scala di elettrodomestici, fra i quali spiccano frigoriferi, climatizzatori, ma anche lavatrici e sistemi di cottura, per cui non verrebbe difficile per l’azienda decidere di integrare nelle prossime linee di produzione dispositivi domotici per il mercato dell’elettronica di consumo.

Per sapere come funziona l’applicazione domotica del Galaxy Tab e vedere il video che la mostra in funzione, continuate a leggere subito dopo il salto…


>>Continua a leggere "Samsung Galaxy Tab: ecco le applicazioni domotiche"

Vote for articles fresher than 21 days!
L'attuale gradimento: 3.12 of 5, 8 vote(s) 7222 hits
Copyright © 2011 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità: Master Advertising S.r.L. Per contattare la redazione: redazione@i-dome.com.