Tecnologia

Horizon Workrooms: la realtà virtuale di Facebook al servizio dei lavoratori

facebook realtà virtuale

Il periodo di pandemia ha messo a dura prova i lavoratori che, a causa delle restrizioni e della quarantena, non hanno potuto più riunirsi in ufficio o discutere di persona coi propri clienti. Ovviamente, le soluzioni provvisorie sono arrivate tempestivamente e, ad assisterli nello smart working sono arrivate le varie piattaforme come Zoom o Teams. L’ultimo ritrovato di Facebook, però, tira in ballo la realtà virtuale e sposta il lavoro verso nuove frontiere della tecnologia. Si chiama Horizon Workrooms, il servizio messo a disposizione degli utenti da Mark Zuckerberg con cui i lavoratori possono riunirsi in ufficio tramite VR.

Tutte le info sulla realtà virtuale lavorativa di Facebook

Sebbene le restrizioni siano notevolmente diminuite, ad oggi molti lavoratori sono rimasti a lavorare da casa o, comunque, non usano più riunirsi coi colleghi in ufficio per discutere in riunione. La nuova esperienza di comunicazione di Horizon Workrooms è già disponibile al pubblico in versione beta ed è destinata prettamente all’utenza business. Facendo leva sul visore Oculus Quest 2, la realtà virtuale di Facebook avvicina i partecipanti attraverso simulazioni di vere e proprie riunioni, al fine di rendere l’esperienza più coinvolgente rispetto a quella offerta dai servizi di videocomunicazione.

Un vero e proprio balzo nel futuro quello di Horizon Workrooms che si basa su un concetto molto semplice: un avatar può avvicinare molto di più gli utenti rispetto ad una videochat. Sebbene non siano fotorealistici, gli avatar della realtà virtuale di Facebook sono in grado di riprodurre espressioni facciali e trasporre movimenti, permettendo al lavoratore di abbandonare dispositivi fisici e prendere appunti grazie alla funzione di hand tracking. Sebbene sia pensato per i visori, gli utenti che ne sono sprovvisti potranno seguire in ogni caso la riunione dallo schermo del loro PC. Il numero massimo di partecipanti è di 50 persone o di 16 contemporaneamente in VR. Quello di Facebook è stato uno slancio decisamente incisivo nell’abbattimento delle distanze fisiche nell’ambito lavorativo.